Servizio di recupero crediti

Assistenza legale e consulenza

pratiche recupero crediti

Nello svolgimento della propria attività lavorativa capita purtroppo di avere difficoltà nell’ottenere il pagamento di un debito, sia per volontà del debitore che per sopraggiunte difficoltà economiche dello stesso.

Rivolgersi a dei professionisti del recupero crediti, specializzati nel risolvere ogni pratica in via amichevole e nell'effettuare un servizio che eviti la nascita di ulteriori contenziosi tra le parti, può rivelarsi la strada più breve per ottenere quello che ci spetta.

Lo studio legale Canal Avv. Giorgio, con il suo staff di avvocati e professionisti, assiste i clienti nelle controversie sia in fase stragiudiziale che giudiziale.

Mediazione di avvocati e società di recupero

mediazione legale per recupero crediti

Nella maggior parte dei casi si cerca di ottenere il pagamento totale o parziale di quanto dovuto prima di intraprendere vie giudiziarie. L'avvocato Canal aiuta il creditore nel recupero di quanto dovuto, attraverso un’attività di mediazione e persuasione del soggetto debitore.

Spesso infatti conviene evitare la strada del tribunale per non arrivare a confrontarsi con:

  • i tempi molto lunghi della Giustizia e dei suoi procedimenti;
  • le spese legali che occorre sostenere.

L’attività è svolta principalmente da due soggetti, le società di recupero crediti e gli avvocati, che hanno la conoscenza normativa e gli strumenti per procedere nel modo più idoneo. Lo studio agisce stilando un piano di rientro concordato da entrambe le parti.

Attraverso scambi epistolari, contatti telefonici e l’azione di pressione dello staff, l’obiettivo del recupero del credito verrà perseguito in modo costante ed efficace, ottenendo sempre un’alta percentuale di successo.

Il recupero stragiudiziale e i procedimenti legali

recupero stragiudiziale

I tentativi stragiudiziali presuppongono la volontà del debitore di far fronte al pagamento in modo, però, dilazionato. Gli avvocati dello studio trevigiano norma percorrono il seguente iter:

  • sollecito scritto: lo studio richiede il pagamento della somma dovuta, comprensiva di interessi e spese, entro una certa data. La costituzione in mora del debitore con la formale intimazione per iscritto ad adempiere alla propria obbligazione entro un tempo determinato è il primo passo per fissare un limite nella vertenza: dal momento della ricezione della diffida dell'avvocato incaricato del recupero, egli avrà un tempo prefissato per adempiere alla propria obbligazione.
  • sollecito telefonico: laddove possibile si tenta anche un contatto diretto con il debitore al fine di concordare un piano di rientro e verificare la presenza di eventuali contestazioni e/o anomalie.

Nel caso in cui il soggetto terzo non dovesse onorare il proprio debito, si verificherà la fattibilità di un’azione giudiziale per il recupero di quanto dovuto tramite indagini economico/patrimoniali (presenza di beni mobili o immobili, etc.), esecuzioni e pignoramenti.

Per qualsiasi informazione o ulteriori chiarimenti sul servizio compilate il form  o chiamate il numero 0422 210344.

Share by: